Come leggere il tuo rapporto sul COVID-19

Che cos'è COVID-19?

Il COVID-19 è una malattia respiratoria che si è trasformata in una pandemia che colpisce oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo. È causato da a virus chiamata sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 (SARS-CoV-2). Questo virus fa parte di una vasta famiglia di virus noti come coronavirus.

La famiglia dei coronavirus comprende molti tipi diversi di virus, alcuni che causano malattie negli esseri umani e altri che causano malattie negli animali. SARS-CoV-2 è strettamente correlato ai coronavirus che causano la sindrome respiratoria acuta grave (SARS) e la sindrome respiratoria mediorientale (MERS).

COVID-19

Quali sono i sintomi di COVID-19 e come influenzano il corpo?

Secondo le prove disponibili oggi, la maggior parte delle persone che sviluppano COVID-19 sperimenterà sintomi lievi come tosse, febbre, bassa energia, dolori muscolari e perdita del gusto o dell'olfatto. I sintomi meno comuni includono mal di gola, naso che cola e congestione nasale. Molte persone infette da SARS-CoV-2 non sperimenteranno alcun sintomo.

Sintomi più gravi come difficoltà respiratorie possono svilupparsi nei pazienti più anziani e in quelli con condizioni mediche preesistenti come malattie cardiovascolari, diabete, malattie polmonari, cancro, malattie renali croniche e storia di trapianto di organi o di midollo osseo. Anche le persone obese o che fumano sono a maggior rischio di malattie gravi. Sebbene rara, la malattia grave può anche svilupparsi in alcune persone più giovani senza ulteriori fattori di rischio.

Le persone con COVID-19 possono sviluppare un tipo di danno polmonare chiamato polmonite che può portare a insufficienza respiratoria. Queste persone potrebbero dover essere ricoverate in ospedale fino a quando le loro condizioni non migliorano. Le persone con malattie gravi possono morire senza cure mediche. Le persone con sintomi lievi non richiedono alcun trattamento medico e si riprenderanno completamente entro 7-14 giorni.

Nelle persone con malattie gravi, il COVID-19 è anche associato ad un aumentato rischio di sviluppare coaguli di sangue. Quando i coaguli coinvolgono le vene delle gambe, vengono chiamati trombosi venosa profonda. Se il coagulo viaggia dalla gamba ai polmoni può causare una condizione pericolosa per la vita chiamata embolia polmonare.

Vaccini per il COVID-19

Attualmente non sono disponibili trattamenti specifici per COVID-19 anche se multipli vaccini ora sono stati sviluppati. Questi vaccini sono sicuri ed efficaci nel ridurre la diffusione di COVID-19. Sebbene le persone vaccinate possano ancora contrarre il virus e mostrare sintomi lievi, è molto meno probabile che sviluppino una malattia grave o richiedano il ricovero in ospedale.

Come fanno i medici a testare il coronavirus?

Affinché una persona possa essere infettata, il virus deve entrare nel corpo ed entrare nelle nostre cellule. Una volta all'interno di una cellula, il virus utilizza il macchinario della cellula per creare nuovi virus. Simile alle cellule umane, i virus hanno il loro materiale genetico unico che può essere trovato all'interno di una cellula infetta. I medici testano per COVID-19 cercando pezzi di materiale genetico che si trovano solo in SARS-CoV-2.

SARS-CoV-2 infetta tipicamente le cellule nella parte posteriore del naso (rinofaringe), della gola e dei polmoni. Per vedere se una persona è stata infettata da SARS-CoV-2, un medico utilizzerà un tampone per prelevare un campione di cellule dalla parte posteriore del naso o della gola (vedi immagine sotto). Il test richiede circa 5 secondi per essere completato e, sebbene molte persone trovino che sia scomodo, non dovrebbe essere doloroso. Il campione verrà quindi inviato a un laboratorio che eseguirà il test per il virus.

NP e tampone faringeo

Come funziona il test di laboratorio?

La maggior parte dei laboratori utilizza un test chiamato reazione a catena della polimerasi (PCR) per cercare SARS-CoV-2. Il test cerca pezzi molto specifici di materiale genetico virale chiamati "sequenze di acido nucleico". Queste sequenze fanno parte di un gene, una sezione di materiale genetico che è come una ricetta usata per costruire una proteina specifica. Il test utilizza pezzi più piccoli di materiale genetico chiamati primer appositamente progettati per aderire alle sequenze di acidi nucleici uniche del virus. I primer che si attengono a una sequenza vengono utilizzati per produrre più materiale genetico che comunica alla macchina di prova che il virus è stato trovato.

Come vengono riportati i risultati di questo test?

Questo tipo di test può produrre tre possibili risultati:

  • Non rilevato: Il virus non è stato trovato nel campione. Questo è considerato un risultato negativo del test.
  • Rilevato: Il virus è stato trovato nel campione. Questo è considerato un risultato positivo del test.
  • invalido – Il test non può essere completato normalmente. Questo risultato non significa che il virus non sia stato trovato nel campione. Un test non valido dovrebbe essere ripetuto.

Varianti di preoccupazione (COV)

Quando un virus si moltiplica all'interno delle cellule umane, si verificano piccoli errori che causano cambiamenti nel codice genetico del virus. Per caso, alcuni di questi cambiamenti (chiamati "mutazioni") possono aiutare la diffusione del virus. Quando si verificano questi cambiamenti o mutazioni, devono essere osservati con attenzione perché possono causare nuovi ceppi, o "varianti", per diventare più infettivi del virus originale. Questo concetto è come quello dell'evoluzione naturale. Ora ci sono diverse varianti di SARS-CoV-2 che possono diffondersi più velocemente del virus originale.

Dall'inizio della pandemia, le autorità sanitarie pubbliche hanno tenuto traccia di questi cambiamenti. Quando si dimostra che un nuovo ceppo è più contagioso o causa malattie più gravi o potenzialmente sfugge alla protezione conferita dai vaccini, vengono definiti "varianti preoccupanti" (VOC) e i pazienti vengono seguiti più da vicino.

I laboratori utilizzano la stessa attrezzatura ed eseguono gli stessi test per cercare il virus SARS-CoV-2 originale e le sue varianti. Questo risultato apparirà nel tuo rapporto di laboratorio come uno dei seguenti:

  • Mutazione del gene SARS-CoV-2 VOC S “rilevata”: Ciò significa che nel campione è stata trovata una variante preoccupante (VOC).
  • Mutazione del gene SARS-CoV-2 VOC S "non rilevata": Ciò significa che nel campione non è stata trovata una variante preoccupante (VOC).

Molti laboratori quindi seguono questo risultato con un elenco di mutazioni specifiche e se questi cambiamenti sono stati trovati nel tuo campione. Attualmente, solo due mutazioni vengono monitorate attivamente, ma l'elenco potrebbe aumentare man mano che le autorità sanitarie verranno a conoscenza di varianti più importanti. Ad aprile 2021, Public Health Ontario sta monitorando le mutazioni N501Y ed E484K, che causano entrambe modifiche alla proteina virale responsabile dell'adesione alle cellule dei polmoni. Mentre la cosiddetta "variante britannica" (nota anche come B.1.1.7) di SARS-CoV-2 porta le mutazioni N501Y, sia la "variante sudafricana" (B.1.351) che la "variante brasiliana" (P .1) portano le mutazioni N501Y e E484K.

Queste informazioni sono importanti per le autorità sanitarie pubbliche in quanto guideranno gli interventi a livello di popolazione per valutare e prevenire la diffusione di queste varianti. Al momento, il fatto che tu abbia il virus originale o una variante specifica non influisce sulle cure che riceverai.

Test positivo

Una persona può risultare positiva quando è stata infettata e il suo corpo sta producendo nuove copie del virus. Per la maggior parte delle persone, questo accadrà all'inizio della malattia quando hanno sintomi. Altre persone risulteranno positive prima che inizino i sintomi. Queste persone sono ancora contagiose e dovrebbero prendere precauzioni per non diffondere il virus ad altri. Le persone vicine alla fine della malattia che hanno ancora sintomi possono risultare negative perché il test cerca pezzi di materiale genetico virale che non saranno più presenti dopo che il virus è diventato inattivo. Per questo motivo, una persona che risulta positiva non ha bisogno di essere riesaminata anche se continua ad avere sintomi.

Una persona può avere il coronavirus e risultare negativa?

Sebbene raro, una persona con COVID-19 può risultare negativa per SARS-CoV-2. Una possibile ragione è che il test è stato eseguito troppo presto nella malattia e la persona non stava producendo abbastanza virus per essere rilevato dal test. Un'altra possibile ragione è che il tampone è stato eseguito in modo errato e non sono state campionate abbastanza cellule dalla parte posteriore del naso o della gola.

Quanto tempo ci vorrà per ricevere il mio risultato?

Ciò dipenderà dal tipo di macchina utilizzata per eseguire il test e dal numero di persone testate nella tua zona. Dopo che il campione di tessuto è stato ricevuto, la maggior parte dei tipi di macchine può produrre un risultato in 24-48 ore. Tuttavia, potrebbe essere necessario più tempo a seconda del numero di test che vengono eseguiti in un dato momento. Verificare con il proprio medico o l'autorità sanitaria locale per scoprire quanto tempo ci vorrà per ricevere il risultato.

Video: Cosa succede al mio test COVID-19?

Altre risorse sul COVID-19

Governo del Canada

Strumento di autovalutazione COVID-19 della provincia dell'Ontario

Organizzazione Mondiale della Sanità

Centers for Disease Control

di Matthew Magyar MD, Karam Ramotar PhD e Vincent Deslandes MD PhD FRCPC
Ultimo aggiornamento 30 aprile 2021
A+ A A-