Il tuo referto di patologia: Risposte alle domande più frequenti

di Jason Wasserman Dottore in Medicina e Chirurgia FRCPC
Giugno 18, 2022


Questo articolo è stato creato dai medici per fornire risposte ad alcune delle domande più frequenti sui referti patologici. Per ulteriori informazioni sul tuo referto di patologia, cerca la tua diagnosi oppure sfoglia il nostro dizionario di patologia. Contattaci se c'è una domanda a cui vorresti trovare risposta in questa pagina.

Che cos'è un referto di patologia?

Un referto di patologia è un documento medico che descrive l'esame dei tessuti da parte di un patologo. Un patologo è un medico specialista che lavora a stretto contatto con gli altri medici del tuo team sanitario.

Posso avere una copia del mio referto di patologia?

Sì, puoi ottenere una copia del tuo referto di patologia. La maggior parte degli ospedali ora fornisce ai pazienti l'accesso al proprio referto patologico e ad altre cartelle cliniche attraverso un portale paziente online. Se l'ospedale o il laboratorio che ha preparato il tuo referto di patologia non dispone di un portale per i pazienti online, puoi sempre richiedere di ricevere una copia del tuo referto dall'ospedale, dal laboratorio o dal tuo medico.

Esistono diversi tipi di referti patologici?

Sì, esiste più di un tipo di referto patologico e il tipo di referto patologico preparato dipende dal tipo di tessuto inviato per l'esame e dal modo in cui il tessuto è stato rimosso. I tipi comuni di referti patologici includono patologia chirurgica, ematopatologia, neuropatologia, citopatologia, patologia autoptica e patologia forense. UN referto di patologia chirurgica è usato per la maggior parte dei tipi di tessuti compresi quelli piccoli biopsie, più grandi escissioni e resezioni, ed esami di organi interi. Un referto ematopatologico viene utilizzato per descrivere l'esame del sangue, midollo osseoe linfonodi. Un referto di neuropatologia viene utilizzato per descrivere l'esame dei tessuti del sistema nervoso, compresi il cervello e il midollo spinale. In molti ospedali, un referto di neuropatologia viene utilizzato anche per descrivere l'esame di campioni muscolari. Un referto citopatologico viene utilizzato per descrivere l'esame di campioni di tessuto molto piccoli prelevati durante un'aspirazione con ago sottile o un pap test. Infine, i referti dell'autopsia e della patologia forense vengono utilizzati per descrivere l'esame post mortem di un corpo dopo la morte di una persona. La preparazione di un'autopsia o di un rapporto di patologia forense dipende dalle circostanze mediche e legali che circondano la morte.

Quali informazioni sono incluse in un referto di patologia?

Tutti i referti patologici includono sezioni per informazioni sul paziente, campione fonte, storia clinica e diagnosi. Referti di patologia chirurgica (quelli che descrivono l'esame di campioni di tessuto più grandi come biopsie, escissionie resezioni) in genere includerà anche sezioni per microscopico e lordo descrizioni e Commenti dal patologo. I rapporti sul cancro possono anche includere una sezione chiamata relazione sinottica che include informazioni importanti come il tipo di cancro, le dimensioni del tumore, margine stato e stadio patologico. Alcuni rapporti includeranno anche una sezione chiamata consultazione intraoperatoria o sezione congelata se un patologo ha esaminato il tessuto al momento della procedura chirurgica.

Quanto tempo ci vuole per ottenere un risultato di patologia?

Possono essere necessarie da 1 giorno a diverse settimane per ottenere un risultato di patologia e la quantità di tempo dipende da molti fattori, tra cui il tipo di tessuto, le dimensioni del campione di tessuto e la necessità di eseguire ulteriori test. Prima che un qualsiasi tipo di tessuto possa essere esaminato da un patologo, deve prima essere posizionato su un vetrino e colorato in modo che sia visibile al microscopio. Per piccoli campioni di tessuto come quelli prelevati con un agoaspirato o biopsia procedura, questo può essere completato entro 1 o 2 giorni. Per i tessuti più grandi, un visivo o esame grossolano deve essere prima eseguita per selezionare le aree di tessuto da esaminare più da vicino al microscopio. Questo processo può richiedere da 3 a 4 giorni aggiuntivi. Una volta che il patologo riceve i vetrini, l'esame al microscopio può generalmente essere completato in 1 giorno. Tuttavia, i patologi spesso ordinano test aggiuntivi come immunoistochimica e macchie speciali che devono essere esaminati prima di concludere il caso. Questi test aggiuntivi possono richiedere da 1 a 5 giorni per essere completati.

Che cos'è un normale referto di biopsia?

I patologi usano vari termini per dire che un campione di tessuto è essenzialmente normale. Questi termini includono "nessuna anomalia patologica significativa", "nessuna anomalia diagnostica", "irrilevante", "nessuna anomalia microscopica" e "normale".

Cosa significa un referto bioptico negativo?

I patologi usano la parola "negativo" per indicare che qualcosa lo era non visto nel campione di tessuto. Ad esempio, a biopsia rapporto che dice 'negativo per malignità' significa che non sono state osservate cellule tumorali dopo che il campione di tessuto è stato esaminato al microscopio. I patologi usano anche la parola negativo per descrivere una varietà di diverse caratteristiche patologiche tra cui margini, invasione linfovascolaree invasione perineurale. L'opposto di negativo è 'positivo' che significa quel qualcosa Prima visto nel campione di tessuto.

benigno significa normale?

benigno a volte può significare normale ma non sempre. I patologi usano spesso la parola benigno per dire che qualcosa non è il cancro. Tuttavia, molte cose che non sono cancerose non sono ancora normali. Ad esempio, un non canceroso tumore è benigno ma è ancora una crescita anormale delle cellule. È importante sottolineare che in alcune aree del corpo come il cervello, anche i tumori benigni possono causare danni significativi mentre crescono e danneggiano i tessuti circostanti.

Un referto di patologia può essere sbagliato?

Sebbene sia raro, un referto di patologia come qualsiasi altro tipo di esame medico può essere sbagliato. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che il tasso di errore in patologia è molto basso (meno del 2%), quindi la maggior parte dei rapporti sarà corretta.

Displasia significa cancro?

No. displasia non significa cancro. La displasia è un termine usato dai patologi per descrivere un gruppo di cellule che mostrano un modello anormale di maturazione. Sebbene displasia non significhi cancro, in molte parti del corpo è considerata una condizione precancerosa perché può portare allo sviluppo del cancro nel tempo. I patologi spesso dividono la displasia in due categorie, di basso grado e di alto grado, con l'alto grado associato a un rischio maggiore di sviluppare il cancro.

L'atipia citologica significa cancro?

No. Citologico atipia non significa cancro. L'atipia citologica è un termine usato dai patologi per descrivere le cellule che sembrano anormali quando esaminate al microscopio. L'atipia citologica può essere vista nel cancro tumori e una varietà di condizioni non cancerose come un'infezione, infiammazione, o dopo radioterapia. I patologi utilizzano informazioni come la storia medica del paziente e risultati di test aggiuntivi per determinare la causa dell'atipia citologica.

Atipia significa cancro?

No. atipia non significa cancro. Atipia è un termine usato dai patologi per descrivere le cellule che sembrano anormali quando esaminate al microscopio. Atipia può essere vista in canceroso tumori e una varietà di condizioni non cancerose come un'infezione, infiammazione, o dopo radioterapia. I patologi utilizzano informazioni come la storia medica del paziente e risultati di test aggiuntivi per determinare la causa dell'atipia.

Le cellule atipiche possono essere benigne?

Sì. atipico le cellule possono essere benigno (non canceroso). Atipico è una parola che i patologi usano per descrivere le cellule che sembrano anormali quando esaminate al microscopio. Le cellule atipiche possono essere viste in cancerose tumori e una varietà di condizioni non cancerose come un'infezione, infiammazione, o dopo radioterapia.

L'atipia è uguale alla displasia?

No. atipia non è la stessa cosa della displasia. Atipia è un termine usato dai patologi per descrivere tutte le cellule che sembrano anormali quando esaminate al microscopio. In contrasto, displasia è usato per descrivere un gruppo di cellule che mostrano un modello anormale di maturazione. Sebbene le aree di displasia mostrino tipicamente atipia, non tutte le atipie sono associate alla displasia. Inoltre, in molte parti del corpo la displasia è considerata una condizione precancerosa perché può portare allo sviluppo del cancro nel tempo. Al contrario, l'atipia può essere vista cancerosa tumori e in una varietà di condizioni non cancerose.

La metaplasia è un tipo di cancro?

metaplasia non è un tipo di cancro, ma alcuni tipi di metaplasia possono aumentare il rischio di sviluppare il cancro nel tempo. Per esempio, L'esofago di Barrett è associato ad un aumentato rischio di sviluppare un tipo di cancro dell'esofago chiamato adenocarcinoma.

Tutti i tumori sono carcinomi?

No. Carcinoma è un tipo di cancro ma non tutti i tumori sono carcinomi. Altri tipi di cancro includono linfoma, melanomae sarcoma.

Cosa significa margine positivo?

Un positivo margine significa che le cellule tumorali sono state viste sul bordo tagliato del campione di tessuto. Un margine positivo è importante perché suggerisce che le cellule tumorali potrebbero essere state lasciate nel tuo corpo durante la procedura chirurgica eseguita per rimuovere il tumore.

Cosa significa margine negativo?

Un negativo margine significa che non sono state osservate cellule tumorali sul bordo tagliato del campione di tessuto. Un margine negativo è importante perché significa che non erano rimaste cellule tumorali in quell'area del corpo quando è stata eseguita la procedura chirurgica per rimuovere il tumore.

Un patologo è un medico?

Sì. Un patologo è un medico con una formazione subspecialistica aggiuntiva nell'area della patologia. I tipi di patologi includono patologi anatomici, ematopatologi, neuropatologi e patologi forensi. Per diventare un patologo una persona deve completare la scuola di medicina seguita da una formazione in residenza. La maggior parte dei patologi completa anche un ulteriore 1 o 2 anni di formazione di borsa di studio dopo la residenza.

A+ A A-